Niente più scuse: a Londra McDonald’s svela le calorie sui menù

Programma antiobesità del governo inglese

Per anni è stato il considerato il tempio del cibo spazzatura, ma ora McDonald’s salva la faccia in Gran Bretagna pubblicando sul suo menu le calorie dei piatti in vendita. Un modo per lavarsi la coscienza oppure per non lasciare alibi ai clienti: chi mangia qui sa cosa mette in bocca. Numero di calorie comprese. Da questa settimana i McDonald’s del Regno Unito pubblicano il conteggio delle calorie di tutti i cibi e menù in vendita, nell’ambito di un programma anti-obesità del governo di Londra.

La multinazionale statunitense sarà presto seguita da altre importanti catene come Kfc, Pizza Hut o Pret à manger.

L’esperimento è partito ieri in un ristorante del centro londinese, con le calorie indicate accanto ai menù nelle lavagne a muro. Da domani seguiranno tutti gli altri McDonald’s del Regno. Come racconta il Times, i clienti potranno per esempio vedere scritto nero su bianco che un pranzo composto da un Big Mac, patatine grandi, milk shake e dolcetto al cioccolato si traduce nell’organismo in 1.900 calorie da bruciare, più o meno quelle che si raccomandano di assumere a una donna nell’arco dell’intera giornata. Un menù composto da Chicken McNuggets con patate piccole si limita invece a 400 calorie.

Ecco il fatto: il governo britannico di coalizione ha stilato un libro bianco contro l’obesità, liberalizzando il mercato degli alimenti ritenuti responsabili dell’aumento esponenziale di peso nella popolazione britannica (c.d. fast food o anche, in senso dispregiativo “junk food”) e coinvolgendo le aziende primarie nella produzione di tali alimenti in un progetto di autoregolamentazione della quantità di zuccheri e sale.

Insomma, come dire ai ladri “tenete voi le chiavi di casa e predisponete un valido sistema antifurti!” è stato il caustico commento del DM on line! (http://www.dailymail.co.uk/news/article-1334475/emailArticle.html)

Il ministro della Sanità britannico, Andrew Lansley ha spiegato che il programma promosso dal governo aiuterà chi ama i fast-food a «scoprire quante calorie nascondono i loro cibi preferiti tenendo un occhio al girovita». Per il presidente di McDonald’s Regno Unito, si tratta di «seguire i principi che crediamo importanti: dare ai nostri clienti informazioni chiare per prendere le decisioni più giuste per loro». L’Independent annota d’altronde che a New York, dove i McDonald’s pubblicano il conteggio delle calorie dal2 008, l’effetto dimagrante sulla clientela è stato ridotto, da una media di 829 a 785 calorie a pasto.

Link:http://www.ilgiornale.it/esteri/niente_piu_scuse_londra_mcdonalds_svela_calorie_menu/cronaca-attualit-mc_donalds-fast_food-calorie-obesit/06-09-2011/articolo-id=544181-page=0-comments=1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...