KEBAB – Un serio problema nutrizionale! Cosa contiene!

Tabella nutrizionale KEBAB

Presentiamo un video che riporta la tabella NUTRIZIONALE e risultati ottenuti dai nutrizionisti inglesi di LACOS (Local Authority Coordinators of Regulatory Services) del KEBAB.

Lo studio LACOS è stato condotto su 494 panini acquistati in 76 aree della Gran Bretagna e del nord dell’Irlanda. Di ogni panino sono stati catalogati composizione della carne attraverso il DNA e valori nutrizionali.

Abbiamo in un altro nostro interventi chiarito il rischio salute, tuttavia ci preme adesso sottolineare che altri rischi legati alla consumazione di kebab possono essere quelli di contaminazione batterica in caso la carne sia conservata male.

La ricerca che lancia l’allarme arriva sempre dall’Inghilterra. L’Agenzia per la protezione della Salute (Health Protection Agency’s Food ) ha effettuato ricerche su 1.213 insalate e 1.208 campioni di salsa destinati ai panini kebab. Gli acquisti sono stati fatti a caso in 1.277 negozi sparsi fra Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Le autorità hanno osservato come il 5% dei campione fosse infestato da batteri anche aggressivi come quello della Salmonella o dello Staphylococcus aureus.

 Scarti, occhi e denti?

Cosa c’è dentro al kebab allora? La politica veneta Mara Bizzotto ha presentato un’interrogazione alla Commissione Europea allarmata dalle voci che vorrebbero il kebab composto dalle peggiori schifezze del pianeta, fra cui grassi transgenici, occhi, denti e interiora varie. Certo, essendo una politica leghista qualcuno potrebbe sentire una certa puzza di accanimento razzista contro un panino di origine etnica.

La risposta è arrivata da John Dalli, che ha parlato a nome della Commissione: a vigilare sull’igiene dei chioschi di kebab devono essere gli stati nazionali. Traduzione: “E che ne sappiamo noi se i kebab sono sicuri per la salute? Ogni Stato membro faccia i suoi controlli!”

Tiriamo le somme

Purtroppo in Italia non esistono studi generali sullo stato di igiene nei chioschi di kebab. Tutto viene lasciato ai controlli delle autorità locali. Detto questo, se amate il kebab quando ne ordinate uno incrociate le dita, auguratevi che il panino non sia condito da batteri e non chiedetevi cosa c’è fra le fette di pane.

A voi le conclusioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...