Kamut: la ricerca medica sostiene il Kamut

Kamut International ha completato la Fase 1 della valutazione della capacità antiossidante del grano khorasan a marchio KAMUT.

Lo studio, pubblicato sul numero di Gennaio 2011 di Frontiers of Bioscience, è stato condotto dai ricercatori del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Dipartimento di Biochimica dell’Università Alma Mater di Bologna, allo scopo di confrontare le proprietà antiossidanti del grano duro moderno con quelle di un cereale antico, come il grano a marchio KAMUT.

 Da 25 anni riceviamo testimonianze di persone ipersensibili verso il frumento, che dichiarano di sentirsi meglio quando mangiano grano a marchio KAMUT. E negli ultimi anni Kamut International ha deciso di investire risorse finanziarie ed energie per verificare questo fenomeno, fondatore di Kamut International. Questa pubblicazione è il primo risultato di una serie di spiegazioni scientifiche che a breve saremo in grado di fornire a sostegno di queste testimonianze. (Bob Quinn)

I ricercatori hanno valutato e confrontato l’effetto del pane di grano duro integrale e del pane di grano khorasan KAMUT integrale, sullo stato ossidativo dei ratti.

  • Il totale dei polifenoli e in particolare la quantità di selenio erano notevolmente più elevati nel pane di grano a marchio KAMUT rispetto al pane di grano duro moderno. Dopo sette settimane di dieta sperimentale, i ratti sono stati sottoposti a un esogeno stress ossidativo.
  • Gli animali nutriti con pane KAMUT hanno risposto meglio allo stress ossidativo, soprattutto quelli alimentati con pane KAMUT a lievitazione naturale.

E la ricerca continua con lo studio dei meccanismi legati alla maggiore attività protettiva dell’antico grano khorasan KAMUT sul fegato dei ratti.

La riduzione del rischio di malattie croniche legata al consumo di cereali integrali è in parte attribuita al loro elevato contenuto di antiossidanti.

Questa ricerca rappresenta una tappa importante per la spiegazione degli effetti benefici del grano khorasan a marchio KAMUT.

Per saperne di più vai su www.kamut.com e www.bioscience.org

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...