La pizza è una verdura? Il dibattito negli USA

Ci sono notizie, come quella ripresa da News Food, che sembrano inventate e ci sono politiche che rasentano la follia. Il Congresso americano litiga sulla questione: la pizza è una verdura?

Scrive Bettina Elias Siegel su Education News che il deputato Jared Polis ha presentato una nuova proposta di legge The SLICE Act (School Lunch Improvements for Children’s Education) che annulla quanto ammesso nel 2011: ossia che la pizza è una verdura essendo composta per 1/8 di pomodoro, pari a una razione di verdure.

Ha detto Polis: L’ Industria agro-alimentare non dovrebbe mai dettare la qualità dei pasti scolastici. Le grosse aziende alimentari hanno le loro priorità, che includono la vendita a basso costo di cibi malsani per un alto profitto. Ma genitori e scuole hanno le loro priorità, facendo sì che i nostri bambini mangiano correttamente perché la ricerca dimostra una chiara connessione tra alimentazione e il rendimento degli studenti nella scuola .

La discussione è iniziata nel 2011, aggiornamenti dicono che i nuovi standard non prevedono troppe patatine fritte e pizza. Infatti, negli Stati Uniti l’obesità sta diventando un problema di salute nazionale, una specie di epidemia per intenderci. A risentirne le casse delle assicurazioni americane che devono coprire spese continue e dilazionate nel tempo a giovanissimi malati. Perno della campagna per un’alimentazione corretta è il National School Lunch Program che punta a avere nelle mense scolastiche più verdure e frutta e meno hamburger e patatine. E anche pizza. Il perché sia da contenere anche questo alimento è presto detto: la pizza americana, dallo strato sottile e con strati di formaggio (che non è mozzarella, sia chiaro!) ha poco a che vedere con lo streetfood partenopeo che basa i suoi principi dietetici sulla più salutare dieta mediterranea: lievitazione naturale, pomodoro, basilico, pochissimo olio e mozzarella se si consuma la margherita, altrimenti ci sta su origano e se piace aglio.

Attualmente nelle mense scolastiche americane è inserita la pizza, diciamo alla napoletana, con pochi grassi e sale e ovviamente ai ragazzini americani disabituati ai sapori naturali non piace troppo. Ecco dunque la folle proposta del congresso americano in cui la politica ha fatto questo ragionamento: se come dicono gli esperti sulla pizza è presente 1 ottavo di pomodoro equivalente a una tazza di verdure, la pizza è una verdura. Ciò a beneficio dell’industria dei surgelati che poduce ogni anno milioni di dischi di pizza (che ribadisco nulla hanno a che vedere con la pizza napoletana).

Link: http://www.ecoblog.it/post/15783/agrobusiness-in-usa-la-pizza-e-una-verdura

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...